Caso Roma, ricorso al Coni. Anche Cantù alla finestra

Venerdì il Collegio di garanzia esaminerà infatti il ricorso presentato dall’Eurobasket

Caso Roma, ricorso al Coni. Anche Cantù alla finestra
Il Girone Verde potrebbe cambiare dopo il ricorso di Roma
(Foto di Butti)

Settimana importante per il campionato di serie A2, in particolare per il girone Verde in cui è inserita la S.Bernardo Cantù.

Venerdì il Collegio di garanzia del Coni esaminerà infatti il ricorso presentato dall’Eurobasket Roma, esclusa dal campionato per vecchie questioni amministrative relative a un mancato pagamento dell’ex canturino Damian Hollis. La società confida nel buon esito del ricorso, anche se finora la giustizia sportiva ha sempre respinto le istanze dei laziali. In caso di conferma dell’esclusione, occorrerà una revisione del finale di campionato, vale a dire il periodo che tra la fine della regular season e l’inizio dei playoff.

La fase a orologio, congegnata come l’anno scorso, con un girone dispari non è applicabile: la prima ipotesi è un complicato meccanismo che premia le squadre meglio piazzate al termine del campionato, ipotesi circolata nelle scorse settimane ma non ancora ufficializzata dalla Lega.

In caso pronuncia favorevole del Coni e quindi della riammissione di Eurobasket Roma, invece, il girone tornerebbe a 14 come previsto: Cantù non riposerebbe più la nona giornata (incontri previsti all’andata il 27 novembre, al ritorno il 19 febbraio come da calendario) ma sfiderebbe la formazione capitolina. E, dopo la regular season, si procederebbe con la fase a orologio. Identica nello svolgimento e nel meccanismo di abbinamenti come un anno fa, ma allungata di due giornate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA