Sodini: «Che bravi questi ragazzi
E un grazie a chi sostiene Cantù»

Il tecnico viareggino felice dopo l’importante successo contro Pistoia

Sodini: «Che bravi questi ragazzi E un grazie a chi sostiene Cantù»
Marco Sodini, tecnico della Pallacanestro Cantù
(Foto di Butti)

Marco Sodini a tutto campo dopo la brillante vittoria ottenuta contro Pistoia: squadra, classifica, Coppa Italia, pubblico, non si è fatto proprio mancare nulla il coach della S.Bernardo Cantù. Ma è sulla squadra uno dei passaggi più significativi.

Una squadra che, ora, Sodini mette sul piedistallo per come sta affrontando il campionato e – nello specifico - questo particolare momento storico.

«Grandissimo spirito»

«Non avete idea di quanto siano stati bravi questi giocatori: siamo usciti da un cluster di Covid giocando tre partite e mezzo ravvicinate di grandissima qualità. Contro Pistoia dico due numeri: loro avevano statistiche irreali in trasferta: abbiamo portato il loro 56% da due al 43,9% e il loro 36% da tre al 31,8%. Ho visto un grandissimo spirito di squadra, senza peraltro giocare la pallacanestro che vorrei io, perché l’energia per farla l’abbiamo avuta per 3 minuti. Ma che bellezza… Inoltre, non so come, siamo arrivati “freschi” anche nel finale, come quando eravamo al completo».

E poi, per fare ancora più quadrato, recita un insolito “mea culpa”: «Credo di aver sbagliato qualcosa a livello comunicativo: spesso mi sono lamentato di chi ci criticava. Ora invece voglio ringraziare chi ci sostiene. Non vi piace la nostra pallacanestro? Bene, siete liberi di dirlo, l’amore si può dimostrare in vari modi. Noi però andremo avanti lo stesso, perché questi ragazzi sono eccezionali. Stanno dimostrando di avere a cuore Cantù, magari più di quanto passi all’esterno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA