Bentornato Challenger di Como Da domani in campo a Villa Olmo
La presentazione del Challenger Città di Como

Bentornato Challenger di Como
Da domani in campo a Villa Olmo

La presentazione del torneo che comincerà con le qualificazioni

Bentornato Challenger di Como. Due anni dopo l’ultima edizione – lo scorso anno il torneo saltò per pandemia – il grande tennis torna a Villa Olmo, sotto l’organizzazione del Tennis Como.

Partirà domani con le qualificazioni e si concluderà domenica 5 settembre la quindicesima edizione di uno dei pochi appuntamenti sportivi di respiro internazionale ospitati dalla città. Sarà un’edizione importante, blindata (per Covid) e nel ricordo di Giulio Pini, ex presidente del Tennis Como scomparso un anno fa, che fu il motore della trasformazione del torneo in Challenger.

«Gli sforzi per riuscire a realizzare questa edizione sono stati enormi, anche in seguito alle problematiche legate alla pandemia – ha detto Chiara Sioli, presidente del Tennis Como -: fare un torneo come questo costa almeno 200 mila euro e per questo come prima cosa dobbiamo ringraziare gli sponsor, sia quelli istituzionali sia i privati».

La novità? «Potremo accogliere solo il 50% del pubblico, ma introdurremo la finale in diretta tv grazie alla collaborazione con Espansione Tv».


© RIPRODUZIONE RISERVATA