Besagno e Cairoli già in forma Top ten nella prima tricolore
Andrea Cairoli, pilota del Moto Club Intimiano Natale Noseda

Besagno e Cairoli già in forma
Top ten nella prima tricolore

Enduro - Il campionato italiano è cominciato nel fango di Cerro al Lambro

Con la prima prova del campionato italiano di Enduro categorie Senior e Under 23 è cominciata la stagione 2018 , gara inaugurale dei cinque round tricolore. Nell’appuntamento del moto club Melegnano, che ha scelto Cerro al Lambro, si sono svolte dieci prove speciali delle dodici scelte dagli organizzatori e costretti a ridurle per la troppa acqua.

Che la specialità a ruote artigliate sia in buona salute lo s’è capito dal numero dei piloti al via, ben 277, nonostante gli acquitrini affrontati dai campioni. Anche la provincia di Como era presente con una decina di enduristi a rappresentare i due storici moto club lariani nel fuoristrada, il Broncino di Albavilla e il Natale Noseda di Intimiano.

Sono i piloti della categoria Junior a regalare soddisfazioni: nella ottavo di litro, la 125 cc, si segnala il pilota di Cantù Andrea Cairoli del Mc Intimiano, che porta la sua Husqvarna a occupare un importante ottavo posto di classe. Sempre tra gli Juniores, ma nella 250/4T, grande prestazione di Alberto Besagno (Intimiano) che conclude con un importante 7° posto sulla sua Ktm.

Una gara nella gara tra due piloti in sella alle Yamaha 250/4T ed entrambi con i colori sociali dell’Intimiano: sono Mattia Rovida e Niccolò Maspero che terminano la gara rispettivamente con l’undicesimo e dodicesimo posto finale di categoria. Fuori dalla zona punti, che premia solo i primi quindici classificati di ogni categoria, Stefano Paradisi su Ktm e la casacca blu e grigia del moto club Broncino.

Passiamo alla categoria Cadetti, dove hanno debuttato in questa prima tricolore i giovani della classe 125 dove il migliore dei comaschi è risultato al traguardo Riccardo Pizzorini con la Yamaha che chiude al 22° posto, mentre traguardo sudato e meritato anche per Francesco Cassinelli su Ktm. I due piloti della 125 sono entrambi portacolori del Mc Natale Noseda di Intimiano.

E chiudiamo con i piloti della categoria Senior: arrivano due punti importanti più per il morale che per la corsa al titolo per Fabio Molteni del moto club Broncino che in sella alla Ktm 250/2T è 14° al traguardo. Senza cambiare cubatura, la 250 cc, ma questa volta con il motore a quattro tempi, c’è sa segnalare il bel settimo posto di categoria per un pilota che davvero va forte, ma questa volta ha patito un po’ la pioggia incessante: stiamo parlando di Andrea Bassi che nel 2018 ha scelto la Honda 250/4T e questi punti tricolori sono una bella boccata di ossigeno. Chiudiamo con il 10° posto firmato da Alessandro Alex Scandella che anche lui corre con la moto nipponica alata la Honda.

Prossimo appuntamento a Bussi sul Trino in provincia di Pescara il 6 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA