Bettoni, domani funerale  Il ricordo di Fancellu
Franco Bettoni (Foto by Castelli Franco)

Bettoni, domani funerale

Il ricordo di Fancellu

«E’ sempre stato un mio tifoso – racconta Fancellu - come lo era, del resto, dei ragazzi di Como»

Domani, alle 14.30, nella chiesa parrocchiale di Carbonate, l’ultimo saluto a Franco Bettoni, il presidente di FederCiclismo Como morto lunedì pomeriggio all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. E di Franco Bettoni, Alessandro Fancellu ricorderà per sempre la felicità dopo il bronzo di Innsbruck.

Era il 27 settembre 2018 e Fancellu, corridore comasco allora in forza al Club Ciclistico Canturino 1902, ottenne con la maglia azzurra il terzo posto ai Mondiali Juniores. A seguirlo, sul pullman della squadra di Cantù, c’era anche il presidente provinciale di FederCiclismo che, come del resto sempre faceva, non volle far mancare la sua presenza a quell’importantissimo appuntamento.

Il corridore di Binago, classe 2000, lo ripagò con un risultato che storico è dir poco e che lo proiettò alla Kometa Cycling Team, ovvero la fucina di campioni voluta da Alberto Contador, squadra con la quale correrà anche la prossima stagione tra i Continental. «E’ sempre stato un mio tifoso – racconta Fancellu - come lo era, del resto, dei ragazzi di Como. Me lo ricordo bene a Innsbruck assieme agli altri amici di Cantù. L’avevo sentito poco tempo fa per la premiazione che avrebbe dovuto esserci domenica. Mi ha contattato per sapere se ci sarei andato e fu molto felice nel sapere che, finito il ritiro, avrei potuto essere presente. Mai mi sarei aspettato potesse mancare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA