Bianchi, è un “vizio” di famiglia Campione Pre-Moto 3 a 15 anni
Il quindicenne Daniel Bianchi

Bianchi, è un “vizio” di famiglia
Campione Pre-Moto 3 a 15 anni

Il comasco è figlio e addirittura nipote d’arte. E già vince

Piloti di motociclismo sempre più giovani e sempre più veloci , ma del resto per Daniel Bianchi non poteva che essere così, visto che sia il papà Marco che il nonno Renzo hanno avuto un trascorso agonistico. Daniel, classe 2006 e portacolori del moto club Como 1903, si è fregiato del titolo della Pre-Moto 3 guidando la Mahindra 250/4T.

Quindici anni e già da tempo nel mondo delle due ruote da corsa, tanto da conquistare in due stagioni due secondi posti tricolori nella categoria MiniGp. In questo 2021 Daniel ha partecipato a cinque gare inserite nel contesto del Trofeo Motoestate partendo un po’ in sordina con la prima uscita a Varano de Melegari, dove ha chiuso 8°.

Era scontato che quella posizione stesse stretta al comasco, infatti, nel secondo round che ha portato le giovani promesse sul tracciato di Cremona, ha chiuso 5° .

Il primo podio arriva puntuale nella seconda di Varano dove Daniel Bianchi è secondo dopo una gara ricca di adrenalina con sorpassi e controsorpassi. Finalmente il primo podio che il giovane lariano ricorderà con piacere.

Ma è sulla pista di Cervesina (Pv) che il giovane compie il suo capolavoro, vincendo alla grande la quarta sfida stagionale dove realizza anche il giro record in gara, ed è grazie a questo risultato che il terzo pilota della dinastia nel motociclismo vola al comando del campionato.

Ma arriva po la consacrazione del pilota della Bianchi Racing Team di Como, che chiude in bellezza una stagione davvero da incorniciare con un intelligente terzo posto in gara, che regala a Daniel Bianchi il titolo nella Pre Moto 3 in sella alla Mahindra 250/4T dove hanno messo le mani, per renderla più competitiva nonno Renzo e papà Marco, per una vittoria tutta in famiglia.

Cosa farà il prossimo anno Daniel chiediamo proprio al padre? «Per ora ci godiamo la vittoria bella ma sudata perché il valore in campo era già di buon livello.! Il prossimo anno abbiamo due opzioni, la prima rimanere ancora li, e fare un secondo anno tra le Pre-Moto 3 o addirittura saltare e fare il Civ (Campionato Italiano Velocità) direttamente nella Moto 3. Sono situazioni che dovremo valutare entro fine anno, ma prima di prendere una decisione si dovranno fare dei test in pista per avere riferimenti e parametri per la nuova stagione ringrazio gli amici di Aerogravity e Fastweeb per l’aiuto dato in tutta la stagione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA