Blakes manda messaggi a Cantù «Rimanere mi piacerebbe tanto»
Gerry Blakes nel derby con Varese (Foto by Butti)

Blakes manda messaggi a Cantù
«Rimanere mi piacerebbe tanto»

Il giocatore dell’Acqua San Bernardo: «Il derby era una gara particolare un po’ per tutti e ci tenevamo davvero a vincere»

Fosse un vino, quella del 2019 di Jerry Blakes non potrebbe che essere un’ottima annata. Giocatore sempre più prezioso per la Pallacanestro Cantù e per coach Nicola Brienza e che ha trovato una sua dimensione come sesto uomo di lusso pronto a entrare e aiutare la squadra.

Forse il giocatore che più di tutti è migliorato dall’inizio di questa stagione e che soprattutto ha portato il suo livello di gioco a uno step superiore.

La gara con Varese ne è un esempio: 12 punti in poco meno di mezz’ora di impiego, tiro abbastanza preciso, o per lo meno nella media, conditi con 4 rimbalzi e tre assist: «Era una gara particolare un po’ per tutti e ci tenevamo davvero a vincere – spiega –: non siamo partiti benissimo, all’inizio siamo stati un po’ disordinati, ma poi abbiamo iniziato a giocare più come una squadra e questo ci ha permesso di vincere contro un avversario tosto».

Un futuro roseo, che potrebbe essere a Cantù: «Ancora non abbiamo parlato, non è il momento, però sì, mi piacerebbe davvero rimanere. La città è bella e ci troviamo benissimo, perché no? A fine stagione ne parleremo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA