Boleso, argento che brilla E Roncareggi si è superato
Clarissa Boleso impegnata in staffetta

Boleso, argento che brilla
E Roncareggi si è superato

Ai campionati italiani Under, medaglia per la comasca con la 4x100 dell’Atletica Lecco. Il lanciatore ritocca il “personale”.

L’argento di Clarissa Boleso con l’Atletica Lecco nella staffetta 4x100 Juniores e l’8° posto di Pietro Roncareggi nel disco Juniores chiudono il campionato italiano Under 20 e Under 23 per la spedizione comasca.

A Grosseto è mancato l’acuto dell’oro, ma il bottino di due argenti (l’altro è arrivato, sempre nella staffetta 4x100 con Gaia Pedreschi con l’Atletica Brescia) e altrettanti bronzi nei lanci per gli junior Luca Ballabio nel martello e Gabriele Castagna nel peso, alla luce dell’altissima qualità in campo, è tutt’altro che disprezzabile. Senza dimenticare il quarto posto dei martellisti Davide Pirolo e Marika Sironi tra le Promesse.

Per rendere il bilancio ancor più “felice” bisogna aggiungere il titolo tricolore nella classifica a squadre a punti femminile per Pedreschi con l’Atletica Brescia. La carughese potrà così consolarsi per la “mezza delusione” del secondo posto sul campo, in una gara dove la staffetta bresciana aveva il pronostico dalla sua parte.

L’Atletica Lecco con Clarissa Boleso era tra le più forti nella 4x100 Juniores, anche se il primo posto non era garantito. Alle fine è arrivato un meritatissimo secondo posto al termine di un confronto alla pari con l’Assindustria Padova. Le venete si imponevano nella seconda serie, con il tempo di 46”69. Alle loro spalle il quartetto lecchese con Lisa Galluccio al lancio, la luraghese Boleso in seconda frazione, Alessia Gatti in terza e a chiudere la “quasi comasca” l’ostacolista Veronica Besana (è seguita dall’allenatore di Rovellasca, il guru Flavio Alberio) con il tempo di 47”40. Terzo posto, con 48”07 alla Bracco. «Sono molta contenta - il pensiero di Boleso -. Dopo la gara di venerdì nei 400 piani, andata male (solo 14° senza la finale nda) l’argento per me è stato un buon riscatto».

Una buona prestazione per Pietro Roncareggi. Il comasco, tesserato per l’Atletica Lecco, ma che è cresciuto nel settore giovanile dell’Atletica Triangolo Lariano, ha intascato un brillante ottavo posto nel lancio del disco Under 20. In qualifica è stato bravo a trovare, nell’ultimo dei tre lanci, il 42,44 che gli ha consegnato il dodicesimo ed ultimo pass per la finale. Nell’atto decisivo è riuscito a superare lo sbarramento dopo i primi tre lanci, grazie al nuovo personale di 44,81 (migliora il 44,33 del 4 luglio a Mariano).

Nella finalissima Roncareggi è riuscito a migliorarsi ancora arrivando a 45,02 che vale l’ottavo posto, oltre ovviamente al personal best. Meglio di così, non poteva andare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA