Bolshakov ha già le idee chiare  «La mia Cantù è da 5°-6° posto»
Coach Kiril Bolshakov

Bolshakov ha già le idee chiare

«La mia Cantù è da 5°-6° posto»

Intervista con il nuovo coach: «Il nostro basket potrebbe essere molto divertente per i tifosi».

Prima intervista ieri per Kiril Bolshakov, nominato ufficialmente martedì nuovo head coach di Pallacanestro Cantù. Il tempo di metabolizzare la prima giornata di ritiro e Bolshakov è già pronto per parlare a “La Provincia”. E ai tifosi.

La sensazione che si è avuta è che avendo ingaggiato durante il mercato molti giocatori americani che aveva già avuto nelle sue squadre il discorso fosse già avviato... «Il fatto che siano stati acquistati quattro giocatori che hanno già avuto esperienze con me non è significativo del fatto che ci fosse un discorso di questo tipo già in atto con la società. Certo, io e Dmitry ci siamo confrontati spesso e qualche consiglio su profili di giocatori che ritenevo adatti l’ho dato».

« Abbiamo giocatori molto fisici e forti dal punto di vista agonistico. Questo credo che potrà compensare la mancanza di centimetri. Ovviamente dovremo pensare a un basket molto diverso da quello “classico”, come quello di Kurtinaitis ad esempio. Dovremo puntare sulla velocità. Potrebbe essere molto divertente per i tifosi».

Detto o non detto a inizio anno ci si pone sempre un obbiettivo. A cosa possono pensare quest’anno i tifosi canturini? «Credo che il valore di Cantù sia oggettivamente da quinto-sesto posto. Per ottenere questo, l’accesso ai playoff dovremo lottare molto. Sapendo che tra questi posti e la quattordicesima posizione la distanza è molto ridotta. Giocheremo giorno per giorno, partita per partita con l’obiettivo sempre di vincere».

L’intervista integrale sulla Provincia di giovedì 24 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA