Brescia teme Cantù  «Avversario pericoloso»
Shaheed Davis (Foto by Andrea Butti)

Brescia teme Cantù

«Avversario pericoloso»

«Cantù è un avversario scomodo, a Milano ha giocato momenti di grande pallacanestro - prosegue Bonetti -: non vogliamo lasciare nulla di intentato»

«A Desio si affronteranno due squadre che hanno cambiato marcia nella seconda parte di stagione. Non vogliamo lasciare niente di intentato, per vincere serviranno determinazione e durezza mentale». Queste le parole che anticipano i temi del posticipo tra Acqua S.Bernardo Cantù e Germani Basket Brescia, sponda Leonessa.

«Ci aspetta una partita di grandissima difficoltà, ma siamo consapevoli che da qui alla fine della regular season dobbiamo giocare sei finali di altissimo livello - spiega Matteo Bonetti, patron di Basket Brescia Leonessa -: dobbiamo farci trovare pronti a interpretare la partita con la massima determinazione e la più grande durezza mentale». Ha stupito anche Brescia la prova al Forum dell’Acqua S.Bernardo: «Cantù è un avversario scomodo, a Milano ha giocato momenti di grande pallacanestro - prosegue Bonetti -: non vogliamo lasciare nulla di intentato. Siamo in un buon momento, veniamo da tre vittorie consecutive e stiamo migliorando quei difetti che ci hanno fatto perdere quei 2-4 punti che oggi sarebbero ossigeno vitale per i playoff».


© RIPRODUZIONE RISERVATA