Ambrosino: «Io do il massimo, poi decide l’allenatore»

Il talento Giuseppe Ambrosino ha segnato ancora. Dopo lo stupendo gol di qualche giorno fa nella partita della Nazionale Under 20 contro la Romania

Ambrosino: «Io do il massimo, poi decide l’allenatore»
Ambrosino

Giuseppe Ambrosino ha segnato ancora. Dopo lo stupendo gol di qualche giorno fa nella partita della Nazionale Under 20 contro la Romania, il giovane attaccante del Como si è ripetuto lunedì sera contro la Repubblica Ceca, stavolta segnando di testa. Che Ambrosino, classe 2003, sia un talento vero lo si dice da tempo, e il Como lo ha preso in prestito dal Napoli proprio per le sue qualità. Che però a Como per vari motivi ancora non si sono viste perchè il giovane attaccante non ha giocato neppure un minuto. E ieri per la prima volta Ambrosino ne ha parlato, rispondendo alla domanda di un giornalista proprio in merito al fatto che nel Como ancora non abbia trovato spazio. “Io cerco di allenarmi sempre al massimo, poi però sta al mister fare le sue scelte. Mi alleno bene per riuscire a dimostrare di poter giocare in quella squadra e in quell’ambito, mi impegnerò al massimo per avere la fiducia dell’allenatore”. Intanto, quello che sta facendo in campo con la maglia della Nazionale dimostra, oltre alle sue indubbie qualità, come Ambrosino sia tutt’altro che scoraggiato dal fatto di non giocare - condizione a cui non è abituato - ma anzi abbia una grandissima voglia di dimostrare quello che sa fare. Nato a Procida, cresciuto nel settore giovanile del Napoli dall’età di dieci anni, l’anno scorso capocannoniere del campionato Primavera con 19 gol, non ha ancora fatto il suo esordio in una prima squadra. Como potrebbe essere l’occasione giusta, specie se la squadra di Longo si stabilizzerà in una posizione migliore di classifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA