Calhoun, la promessa a Cantù «I tifosi adoreranno questa squadra»
Omar Calhoun, versatile guardia della Red October Cantù (Foto by Butti)

Calhoun, la promessa a Cantù
«I tifosi adoreranno questa squadra»

«Sono principalmente una guardia, ma posso giocare in più ruoli»

Mister Versatilità. Se c’è un giocatore a disposizione di coach Evgeny Pashutin nel roster 2018-2019 della Red October Cantù che può rivendicare tale titolo questi è sicuramente Omar Calhoun.

La 25enne guardia di Brooklyn è arrivata quest’anno e si è presentata al ritiro di Chiavenna carica di entusiasmo. Un metro e 98 centimetri, un titolo Ncaa con i Connecticut Huskies e due anni in Finlandia, all’Espoo United con uno score di 67 partite e 1392 punti realizzati.

«Posso giocare in ben tre ruoli diversi e di questo ne sono assolutamente orgoglioso. Sono un giocatore molto versatile. Sono principalmente una guardia, ma posso appunto giocare anche come playmaker o ala piccola. L’importante per me è solo vincere e posso fare tutto quello che occorre per centrare il risultato».

Come è stato l’impatto con una realtà dalla storia importante per il basket italiano e europeo come Cantù? «Sono molto emozionato per questa stagione ormai alle porte. Penso che la nostra sia un’ottima squadra, pronta a rappresentare al meglio Cantù. Penso che i nostri tifosi adoreranno questa squadra perché ci sentiamo davvero uniti e pronti a raccogliere ogni sfida».

© RIPRODUZIONE RISERVATA