Callahan: «Cantù, club serio Faremo un’ottima stagione»
Craig Callahan al tiro (Foto by Butti / Pozzoni)

Callahan: «Cantù, club serio
Faremo un’ottima stagione»

La presentazione dell’ennesimo nuovo acquisto: «Grazie alla famiglia Gerasimenko»

Ventiquattro ore dopo Gani Lawal, la Pallacanestro Cantù ha presentato ufficialmente anche Craig Callahan, che con Johnson, Travis - che deve esaurire i suoi impegni con la nazionale macedone- e appunto Lawal completa il pacchetto lunghi canturino per la prossima stagione.

Trentacinque anni, ala forte di 2,04, statunitense di nascita e italiano per passaporto - in quota italiani come era il caso ad esempio di Mazzarino - gioca in Italia (Brindisi, Barcellona Pozzo di Gotto, Verona, Varese e Roma le tappe precedenti) fra serie A e Legadue dal 2011, Callahan è stato presentato da Irina Gerasimenko e dal diesse Gianluca Berti.

«Innanzitutto voglio ringraziare la famiglia Gerasimenko per avermi portato a far parte di un club come Cantù, conosciuto per la sua tradizione e per il calore dei suoi supporter. Conosco i giocatori che fanno già parte della squadra, sono tutti di alto livello e in un club serio c’è la possibilità di fare un’ottima stagione. Se ho parlato con coach Kurtinaitis? Sì, e ora in questa preseason che ci attende in Lituania avremo l’occasione di conoscerci meglio, con lui e con i nuovi compagni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA