Clerici giù dal podio
agli Europei Junior

Giulia della Moltrasio, Marco Gandola e Matteo Belgeri della Bellagina, chiudono giù dal podio l’Europeo Junior sul bacino olimpico Monaco ’72

Clerici giù dal podio agli Europei Junior
DA SIN MARCO GANDOLA 2°,MATTEO BELGERI 3°
(Foto di Gianfranco Casnati)

Giulia Magdala Clerici della Moltrasio, Marco Gandola e Matteo Belgeri della Bellagina, chiudono giù dal podio l’Europeo Junior sul bacino olimpico bavarese di Monaco ’72.

È solo quarto posto, infatti, per Giulia Magdala Clerici in singolo e quinto piazzamento per Marco Gandola e Matteo Belgeri nel quattro di coppia. L’atleta moltrasina, che ai Mondiali Junior di Plovdiv aveva conquistato la medaglia d’argento, non è riuscita a ripetere l’impresa dello scorso agosto, finendo quarta dietro all’imprendibile Svizzera, Olanda e Lettonia.

Giulia compie già un’impresa non facile nel superare le batterie e le semifinali, approdando in finale A, dove l’azzurra punta il podio ma la Svizzera grande favorita prende la testa già a metà della prima frazione.

Dietro all’elvetica ci sono due concorrenti che non ti aspetti, l’olandese Phaedra Van Der Molen, che ai Mondiali aveva vinto in doppio e una sorprendente Lettonia.

Giulia rimane a ridosso nella parte centrale della gara, ma nel finale non riesce nell’impresa di acciuffare le posizioni valide per le medaglie. «Giulia ha dato tutto – assicura l’allenatore Alberto Tabacco, presente sul campo di gara – usando la tattica giusta. Tra l’altro questo Europeo è stato di un livello più alto rispetto al Mondiale e fino a dieci giorni fa non sapevamo se partecipare o no. Anche se ovviamente fa sempre piacere portare a casa medaglie, accettiamo quindi questo risultato, che a fine stagione ci sta».

Anche il quattro di coppia era partito bene, vincendo la propria batteria e tutta faceva sperare di ripetere l’argento conquistato ai Mondiali di Povdiv, dove però in equipaggio non c’era Matteo Belgeri, che in questa occasione ha preso il posto di Andrea Licatosi della Murcarolo, remando al terzo carrello, con Marco Gandola al secondo, Nicolò Bizzozzero della Gavirate a capovoga e Francesco Pallozzi della Terni prodiere. Finale tiratissima la loro. La Repubblica Ceca si dimostra subito la barca da battere, ma dietro si scatena subito la bagarre con tutte le avversarie molto vicine tra loro. A metà gara i cechi sono saldi al comando, inseguiti da Bielorussia e Germania, mentre l’Italia appare un po’ attardata in ultima posizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True