Cantù, progetto vivaio  Nuovi soci per il Pgc
L'assemblea dei soci del Progetto Giovani Cantù: da sinistra Alessandro Saladanna, Antonio Munafò, Irina Gerasimenko e Luca Rossini (Foto by Edoardo Ceriani)

Cantù, progetto vivaio

Nuovi soci per il Pgc

La struttuta di Munafò allarga a nuovi soci, tra cui Irina Gerasimenko, Recalcati e soci della Pallacanestro Cantù

Indipendentemente da come andrà a finire, un vincitore c’è già: il Progetto Giovani Cantù. Che il suo deus ex machina, Antonio Munafò, sta spingendo verso un futuro radioso, poggiandolo su basi ancor più sicure. Grazie a una trentina di nuovi soci. Rappresentano tutto il territorio ed entrano nelle pieghe di ogni tessuto, dal sociale all’economico, dallo sport alla scuola, dalla comunicazione allo sport. La firma su quel foglio di carta l’hanno messa, tra gli altri, Irina Gerasimenko, Sergio Paparelli, Andrea Mauri, Mattia Paganoni e Carlo Recalcati. Per non sbagliare, visto che lo farà anche Stefano Salice, la quasi totalità dell’assemblea dei soci di Pallacanestro Cantù più il suo capo allenatore, non uno qualsiasi. Si aspetta il “sì” del club biancazzurro e non solo, per ora, quello a livello personale di ogni singolo. Sarebbe il suggello a un progetto ambizioso, che Munafò – insolitamente ciarliero – ha voluto spiegare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA