Cantù, record del mondo Nuotando in acque gelate
Una panoramica del campo di gara

Cantù, record del mondo
Nuotando in acque gelate

La formazione brianzola rappresentava l’Italia e ha dominato a Tallin. Tutti in gara senza muta

Dopo l’entusiasmante prima esperienza di Tallin dello scorso anno, con la formazione canturina (in rappresentanza dell’Italia) capace di andare ripetutamente a podio in questa tappa del circuito mondiale di “Nuoto in acque gelide”, arriva la conferma anche a Burghausen in Germania.

Con 400 atleti in gara in rappresentanza di 15 nazioni, il team canturino formato da Vittorio Zanoni, Maurizio Fossati, Carlo Cappararo, Enzo Faboino e Alberto Salvi si mette in luce nuovamente segnando un record mondiale di categoria sui 1000 metri grazie alla performance di Salvi che porta a termine l’impresa in 17’.

Ricordiamo che le gare di questa disciplina, che sta prendendo sempre più piede a livello internazionale, prevedono che la temperatura dell’acqua sia inferiore ai 5 gradi e che gli atleti devono gareggiare solo con un normale costume da bagno.

Quindi slip per gli uomini e costume intero per le donne o bikini per le più temerarie. Vietate le mute di qualsiasi spessore.

A completare la positiva spedizione in terra teutonica i due secondi posti di categoria nei 200sl e 500sl di Vittorio Zanoni e i buoni piazzamenti del resto della formazione canturina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA