Cantù, ribaltone in panchina Pancotto è stato esonerato
Cesare Pancotto (Foto by Butti)

Cantù, ribaltone in panchina
Pancotto è stato esonerato

La decisione è maturata dopo la sonora sconfitta di ieri a Pesaro

Paga l’allenatore, come sempre accade in questi casi. La sonora sconfitta di ieri a Pesaro è costata la panchina della Pallacanestro Cantù a Cesare Pancotto. La decisione dopo 24 ore di riflessioni culminate poi con un consiglio di amministrazione straordinario.

Per ora c’è solo la notizia dell’esonero e non del successore. È quindi aperta la caccia al nuovo tecnico, con un ventaglio di ipotesi che porta alla soluzione interna (Marco Gandini promosso capo allenatore) o a quella che arriva da fuori, con un paio di nomi sul taccuino del general manager Daniele Della Fiori.

La decisione definitiva molto probabilmente arriverà domani in giornata.

Questo il comunicato del club:

Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù comunica di aver sollevato Cesare Pancotto dall’incarico di capo allenatore della Prima Squadra.

Il club desidera ringraziare coach Pancotto per aver accettato, nel giugno del 2019, di allenare la compagine canturina in un momento storico certamente non semplice e per il lavoro svolto con grande professionalità e signorilità in queste due stagioni.

Ciononostante, la difficile situazione sportiva che sta attraversando la squadra - per responsabilità che vanno condivise tra tutti - ha portato l’intero Consiglio di Amministrazione a prendere questa decisione, sofferta e a lungo meditata, per cercare di raggiungere l’obiettivo salvezza.

Pallacanestro Cantù augura a Cesare Pancotto le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera sportiva.

Tutti i particolari sul quotidiano La Provincia in edicola domani martedì 26 gennaio 2021.


© RIPRODUZIONE RISERVATA