Cantù riscopre una vecchia amica  Finalmente si torna in Europa
Il capitano della Pallacanestro Cantù, Ike Udanoh nella recente uscita contro il Friburgo (Foto by foto Butti)

Cantù riscopre una vecchia amica

Finalmente si torna in Europa

Alle 20.30 a Desio la gara d’andata del primo turno preliminare di Champions League. Avversari i magiari dello Szolnoki Olaj. Brianzoli di nuovo in coppa dopo due anni e mezzo.

Due anni e mezzo dopo, Cantù torna a giocare una coppa europea. Allora si trattava della Fiba Europe Cup, stavolta si tratta della Champions League sempre sotto l’egida della Fiba. Era infatti l’inizio di febbraio del 2016 quando la FoxTown al Pianella superò per 103-90 i francesi dello Chalon senza tuttavia riuscire ad accedere ai quarti di finale.

Ora il viaggio continentale - che in passato ha fornito ottimi riscontri (per chi avesse poca memoria, la bacheca contempla due Coppe Campioni, quattro Coppe delle Coppe e altrettante Coppe Korac) facendo del club brianzolo il secondo più titolato dell’intero panorama continentale - riprende dalla periferia più estrema, vale a dire dal primo turno eliminatorio della terza manifestazione europea per importanza. Diciamo dunque che per ora si tratta soltanto di un assaggio d’Europa perché per parlare di partecipazione di senso compiuto alla Coppa servirà approdare alla fase a gironi (nel caso, il gruppo C).

Per farlo, la Red October dovrà intanto superare questo turno contro il Szolnoki Olaj (gara d’andata stasera al PalaBancoDesio alle 20.30, retour match sabato in terra d’Ungheria alle 18) per poi spuntarla anche nel turno successivo (settimana prossima o contro i belgi dell’Ostenda o i ciprioti dell’Aek Larnaca).

© RIPRODUZIONE RISERVATA