Cantù, una maglia speciale per Como città dell’Unesco
Da sinistra, Andrea Mauri, Daniele Brunati e Stefano Vitali

Cantù, una maglia speciale
per Como città dell’Unesco

Presentata la partnership tra Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù e l’associazione “Amici di Como” a supporto della candidatura della città di Como a “Creative City Network” Unesco Call 2019, “Craft&Folk Art”.

Si è tenuta in mattinata a Cermenate, presso la sede del club, una conferenza stampa di presentazione della partnership tra Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù e l’associazione “Amici di Como” che ha portato le due realtà a credere in diverse iniziative. Tra cui l’ultima, molto importante, a supporto della candidatura della città di Como a “Creative City Network” Unesco Call 2019, “Craft&Folk Art”.

Tale iniziativa, che coinvolgerà in prima persona i giocatori della Pallacanestro Cantù, i quali indosseranno una maglia speciale per supportare la candidatura di Como nel prossimo match casalingo con Fiat Torino Auxilium, è stata presentata ai giornalisti da Daniele Brunati - coordinatore Amici di Como - e da Stefano Vitali, presidente del Comitato “Como e Seta”.

A fare gli onori di casa, però, oltre a ufficializzare l’intesa con l’associazione Amici di Como, è stato Andrea Mauri, dirigente responsabile di Acqua S.Bernardo Cantù: «Siamo orgogliosissimi di questa partnership che, ormai, stiamo portando avanti da diverso tempo. Da quando è partito il nuovo piano triennale lo scorso febbraio, ci siamo subito posti l’obiettivo di rendere la Pallacanestro Cantù un veicolo di comunicazione per il nostro territorio. Dopo aver aderito a diverse iniziative per il design, come l’evento del Salone del Mobile, abbiamo deciso di appoggiare questa candidatura di Como per coinvolgere nel progetto anche il settore tessile e serico, eccellenza del territorio comasco».


© RIPRODUZIONE RISERVATA