Cantù va alla ricerca di nuovi stranieri  È Gay a guidare la serie dei fedelissimi
Dan Gay

Cantù va alla ricerca di nuovi stranieri

È Gay a guidare la serie dei fedelissimi

Il club brianzolo sta sondando il mercato per ingaggiare altri quattro giocatori. Il record di appartenenza è di Dan con 9 stagioni.

Dopo aver chiuso la campagna italiana, la Pallacanestro Cantù è ora nel vivo di quella americana. Più genericamente, straniera. Perché ai due giocatori Usa già ingaggiati (Donte Thomas e Sha’mark Kennedy), la S.Bernardo-Cinelandia dovrà affiancarne altri quattro, visto che la formula scelta anche quest’anno è quella cosiddett del “6+6”, vale a dire un roster composto da sei giocatori italiani e da sei “forestieri”.

Intanto, nessuno degli stranger che hanno indossato la casacca biancoblù in quest’ultima stagione lo farà anche nella prossima. Come dire, parco macchine azzerato. Si riparte da capo. Come del resto è capitato sempre più spesso in questi ultimi anni. Lontani, insomma, i tempi in cui anche i giocatori provenienti dall’estero diventavano una sorta di bandiera.

A tal proposito, è Dan Gay lo straniero ad aver disputato il maggior numero di stagioni con la Pallacanestro Cantù. Ben nove: in verità soltanto le prime tre (dal 1985 al 1988) da statunitense a tutti gli effetti, poiché le altre sei (dal 2000 al 2006) le ha giocate da italiano essendo nel frattempo diventato tale in virtù del matrimonio contratto con una donna italiana. E nel nostro Paese il buon “Danilo”, classe 1960, si è trattenuto con piacere anche al termine dell’attività agonistica.

Il servizio completo sulla Provincia di mercoledì


© RIPRODUZIONE RISERVATA