Cantù, via libera al ritorno di Rossini: arriva il 1° luglio
Luca Rossini torna alla Pallacanestro Cantù (Foto by Butti)

Cantù, via libera al ritorno
di Rossini: arriva il 1° luglio

Dopo l’avventura in Sardegna, ricoprirà il ruolo di segretario generale

Non tornerà da campione d’Italia in carica, ma poco ci è mancato. Reduce dalla sconfitta con il Banco di Sardegna Sassari nella finale scudetto vinta in gara sette dall’Umana Reyer Venezia, Luca Rossini sta preparando ora il suo riapprodo a Cantù.

Un’operazione che si era già concretizzata nelle scorse settimane, e della quale avevamo dato notizia, ma che ora sarà anche ufficializzata, visto che l’ormai ex team manager del quintetto di Gianmarco Pozzecco dal 1° luglio siederà sulla sua nuova scrivania nella sede di Cermenate della Pallacanestro Cantù.

Per lui, che aveva lasciato la Brianza due anni fa destinazione Cagliari e la start up Academy in serie A2 con il ruolo di responsabile dell’ufficio stampa, ci sarà il ruolo di segretario generale, rimasto vacante nella società biancoblù dai tempi di Cinzia Lauro, con la quale lo stesso Rossini ha lavorato a lungo.

Adesso le incombenze federali e di Lega, ma non solo, saranno nella mani del giovane di Lurago d’Erba, pronto a operare fianco a fianco con il general manager Daniele Della Fiori (e i due sono amici di vecchia data). In più, ovviamente, potrà mettere a frutto l’esperienza accumulata in passato e rafforzata in Sardegna, seguendo da vicino anche le vicende della comunicazione, del marketing e del ticketing, ad esempio.

Fortemente voluto dal presidente Davide Marson e dell’ad Andrea Mauri, oltreché da tutti i soci, Rossini sarà sicuramente un segretario con i baffi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA