Cantù vince in Champions League Ma in Ungheria ci sarà da soffrire
Successo di un solo punto per Cantù in Coppa: Omar Calhoun (Foto by Butti)

Cantù vince in Champions League
Ma in Ungheria ci sarà da soffrire

Successo di un solo punto contro il Szolnoki Olaj, domani il ritorno è decisivo

Vince Cantù la gara d’andata del primo turno preliminare di Champions League contro i campioni d’Ungheria del Szolnoki Olaj ma il margine risicato (un sol punto di differenza, 69-68) nulla garantisce in vista del match di ritorno in programma già domani in Ungheria (in caso di 1-1 a decidere sarà la differenza canestri).

La Rec October parte male, reagisce, ottiene una decina di punti di margine ma nell’ultimo quarto si fa rimontare e alla fine si gioca sui possessi. L’ultimo a marcare è Blakes quando è già iniziato l’ultimo giro di lancetta, ma dopo di lui nessun altro saprà infilarla nel paniere e così il suo canestro del 69-68 si rivelerà quello decisivo.

Gaines (19 punti), Blakes (16) e Davis (11) i migliori realizzatori della squadra di coach Pashutin.

© RIPRODUZIONE RISERVATA