Carr miglior Under 22 della serie A  E Giofrè premiato come dirigente
Tony Carr, classe 1997

Carr miglior Under 22 della serie A

E Giofrè premiato come dirigente

Il giocatore biancoverde e il ds canturino di Brindisi tra i vincitori degli “Awards”della Lega basket.

A un giocatore della Pallacanestro Cantù è stato assegnato uno dei premi riservati alle eccellenze del massimo campionato italiano di pallacanestro, nell’ambito degli “ LBA Awards 2018-2019”. A un altro canturino - nell’accezione di nato e cresciuto a Cantù - è invece stato conferito un altro riconoscimento nel medesimo contesto.

Nell’ordine, il riferimento è a Tony Carr e a Simone Giofrè. Il primo - esterno dell’Acqua San Bernardo - è stato insignito quale miglior Under 22 della serie A, al secondo è stato riconosciuto il premio quale miglior dirigente assoluto (è il direttore sportivo dell’Happy Casa Brindisi).

La cerimonia di consegna dei “tributi” è andata in scena ieri mattina a Milano, nella Sala Buzzati di Rcs e l’evento è stato presentato da Mino Taveri e Giulia Cicchinè.

Per quanto riguarda gli Under 22, oltre a quella di Carr le altre quattro nomination riguardavano Riccardo Bolpin (Pistoia), Leonardo Candi (Reggio Emilia), Vojislav Stejanovic (Cremona) e Arturs Strutins (Trieste), mentre Giofrè ha avuto la meglio nel “duello” inscenato con il direttore sportivo di Cremona, Gianmaria Vacirca.

Premesso che i giocatori vincitori di ciascuna sezione sono stati eletti su una base di una duplice votazione (da una parte un panel di media e di dirigenti dei club di serie A, dall’altra i fan, che per la prima volta hanno potuto esprimere le proprie preferenze, ottenendo un riscontro più che positivo anche in termini di numeri. Sono stati, infatti, oltre 70mila i votanti sul sito gazzetta.it), altri due giocatori dell’Acqua San Bernardo erano stati candidati per altrettanti premi. Intanto, Davon Jefferson quale Mvp assoluto della serie A («ritengo non debba essere io a vincere perché non mi sono qualificato per i playoff» aveva premesso DJ poco prima della proclamazione del vincitore), riconoscimento andato ad Andrew Crawford della Vanoli Cremona. E poi Frank Gaines quale giocatore rivelazione: premio andato a John Brown III dell’Happy Casa Brindisi.

Infine, in lizza come miglior italiano, anche il comasco - ex capitano della Pallacanestro Cantù - Awudu Abass che è stato preceduto da Riccardo Moraschini di Brindisi.

Premiato altresì Aaron Craft (miglior difensore).

Infine, miglior allenatore è stato indicato Meo Sacchetti della Vanoli Cremona che l’ha spuntata nei confronti di Frank Vitucci dell’Happy Casa Brindisi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA