C’è la firma: ancora due anni a Desio  Ed è in arrivo un partner importante
Il PalaBancoDesio ospiterà Cantù per altre due stagioni

C’è la firma: ancora due anni a Desio

Ed è in arrivo un partner importante

Accordo raggiunto per il palazzetto tra il Comune e il club. Pronto un marchio leader nazionale nel proprio settore.

La notizia, che avevamo peraltro anticipato qualche settimana, ha trovato ieri puntuale conferma ufficiale: siglato l’accordo biennale tra il Comune di Desio e la Pallacanestro Cantù per l’utilizzo da parte di quest’ultima del PalaBancoDesio per le partite delle prossime due stagioni. L’indiscrezione, invece, destinata presto al conforto dell’ufficialità, è che in virtù di questa operazione, il club biancoblù sia in procinto di stringere un’importante partnership con un marchio leader nazionale nel proprio settore, già presente nell’ambito sportivo, ma non ancora nel basket di serie A. Un’azienda stuzzicata dal percorso di rinascita intrapreso dalla società brianzola, alla quale legherebbe il proprio nome proprio in funzione del fatto che si giocherà a Desio altri due anni.

Tornando alla convenzione, va segnalato che la Pallacanestro Cantù è parte di un accordo più ampio, in quanto, a fronte di una situazione debitoria nei confronti del Comune per l’utilizzo della struttura (risalente alla vecchia gestione), il club si impegna a sostenere le spese per un intervento di riqualificazione dell’impianto di illuminazione di valore equivalente, che migliorerà l’efficienza e la qualità delle luci, prevedendo la sostituzione delle lampade attuali con luci a led con un conseguente risparmio energetico significativo e importante, oltre a una illuminazione ottimale per gli eventi. In sostanza ci sarà la possibilità di “catturare” maggiormente l’attenzione del pubblico, rendendo molto più scenico l’effetto. «Con l’intervento di illuminazione l’impianto diventerà ancora più prestigioso, tant’è che la struttura sarà omologata anche per le riprese televisive a livello internazionale» fa presente l’assessore allo Sport, Giorgio Gerosa.

È stata poi stabilita una tariffa forfettaria per partita che la società dovrà versare al Comune, comprensiva della possibilità di utilizzo dell’impianto e dell’assistenza da parte del personale comunale impiegato per la sicurezza e per la fluidità della circolazione. Sono state anche deliberate particolari tariffe agevolate legate al contenimento di pubblico che le eventuali norme anti-covid produrranno.

«Dopo mesi di duro lavoro, grazie al rapporto di proficua collaborazione che abbiamo sempre mantenuto con l’amministrazione comunale, siamo riusciti a trovare l’accordo per questa convenzione biennale - dichiara l’ad di Pallacanestro Cantù, Andrea Mauri -. In questo modo non solo chiudiamo le pendenze economiche della precedente gestione societaria, ma realizziamo importanti migliorie al PalaBancoDesio e compiamo un rilevante passo in avanti verso il futuro, perché saremo così in grado di spettacolarizzare l’evento gara per i nostri tifosi e nello stesso tempo adeguarci agli standard televisivi richiesti l’anno scorso dalla Lega Basket».


© RIPRODUZIONE RISERVATA