Centomiglia, il motore è acceso «Gara il 10 novembre? Si può»
La Centomiglia potrebbe essere recuperata (Foto by Butti)

Centomiglia, il motore è acceso
«Gara il 10 novembre? Si può»

Lo Yacht Club Como sta pensando al recupero della classica annullata per lutto

Domani taceranno i motori sul lago. Il silenzio è l’omaggio che il mondo delle corse dedica a Fabio Buzzi e Luca Nicolini, due protagonisti di primo piano della motonautica lariana, vittime del mortale incidente di martedì nella laguna di Venezia.

Ma la Centomiglia 2019, edizione del settantesimo, molto probabilmente non andrà perduta.

Si parla con insistenza, infatti, di recuperarla il 10 novembre, unica data disponibile nel calendario Uim e non in concomitanza con le gare casalinghe del Como 1907. Il sì definitivo verrà dato lunedì durante il consiglio direttivo dello Yacht Club Como, appositamente convocato dovendo far ripartire da capo la macchina organizzativa.

«Siamo rimasti tutti costernati per la tragedia che ha coinvolto due grandi campioni del nostro lago – così il presidente Giancarlo Ge – e se è stato doveroso accettare la decisione della Fim di sospendere la Centomiglia, abbiamo ritenuto di rispondere positivamente alle istanze di tutti gli appassionati di motonautica per non far passare in silenzio il settantesimo della Centomiglia, la prestigiosa gara di fondo che si corre dal 1949.Abbiamo già contattato Villa D’Este e tutti i nostri sponsor che ci hanno confermato la loro adesione. Ci manca solo il sì definitivo del direttivo di lunedì sera, che penso verrà dato, per ripartire».


© RIPRODUZIONE RISERVATA