l Lombardia senza Nibali,

ma ci saranno tutti i big

Il vincitore del Giro d’Italia dà forfait, mentre pare confermata la presenza di Contador. Venerdì Vincenzo sarà a Como ugualmente: ritira il premio Torriani (con Vegni e Squinzi) alla Canottieri Lario

l Lombardia senza Nibali, ma ci saranno tutti i big
Vincenzo Nibali sul traguardo di Como l’anno passato
(Foto di pozzoni)

Come tutti sanno, non si capisce nulla sino all’ultimo. Specie nelle gare di fine stagione bisogna attendere la punzonatura (stasera allo Yacht Club) per capire chi veramente parteciperà all Giro di Lombardia di sabato. Come sempre, specie per i big, conteranno sensazioni dell’ultima ora. Anche perché c’è un mondiale da preparare. Comunque pare certo che Vincenzo Nibali non ci sarà. Reduce dalla frattura alla clavicola alle Olimpiadi, sente ancora qualche fastidio. Ha partecipato alla Tre Valli e per ora tanto basta.

Alla corsa comunque non mancheranno i protagonisti così come agli occhi degli appassionati che si affacceranno alla partenza. Dell’ultima ora è l’adesione di Alberto Contador, che sembrava in forse. Anche se ne avremo conferma solo nel pomeriggio di oggi. Ieri Contador ha postato una fotografia su Instagram che lo ritrae nel suo appartamento di Lugano mentre fa i rulli. Simpaticamente scrivendo che, nonostante il bel tempo, aveva deciso di allenarsi in casa e che la prima pioggia di autunno lo aveva preso in giro. Certo che se fosse alla partenza è già scritto il duello più atteso per la vittoria finale: lui e Fabio Aru, che è forse l’uomo più atteso. Tra gli altri iscritti ci sono Joaquim Rodriguez, Philippe Gilbert (che il Lombardia lo ha già vinto), Esteban Chaves, Bauke Mollema, Daniel Martin, Rigoberto Uran, Tim Wellens, Daniel Moreno e tanti altri come Wouter Poels, Edvald Boasson Hagen, Steven Cummings, Romain Bardet, Giovanni Visconti, Diego Ulissi.

Vincenzo Nibali oggi sarà comunque a Como. La città dove lo scorso anno vinse il Lombardia, in quell’arrivo fantastico dopo una discesa incredibile venendo giù da Ponzate e quella bandierina italiana che si posò sul suo petto mentre tagliava il traguardo, diventata l’immagine della stagione. Sarà venerdì alle 18.30 alla Canottieri Lario per ricevere da Marco Torriani il premio intitolato al suo papà.

Una pagina su La Provincia di Lecco in edicola venerdì 30 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}