Coach Pancotto avvisa Cantù «Con  Brindisi partita fisica e atletica»
Cesare Pancotto, tecnico della San Bernardo Cinelandia Cantù (Foto by Butti)

Coach Pancotto avvisa Cantù
«Con Brindisi partita fisica e atletica»

La consueta conferenza stampa della vigilia del tecnico della San Bernardo Cinelandia

«Da Brindisi in poi inizia il girone di ritorno che, per usare un gioco di parole, comprende delle gare di non ritorno. Tutte le squadre cercano di avvicinarsi il prima possibile ai rispettivi traguardi stagionali, adesso inizia un campionato nel campionato».

È coach Cesare Pancotto a parlare, prima della sfida che riporterà Cantù al PalaBancoDesio domenica alle 17 per affrontare Brindisi. Prima di ritorno, dopo un girone di andata filato via tra mille sentimenti e dopo un derby dalle mille emozioni.

Impossibile però non ripensare a quel grande colpo a Brindisi alla prima di campionato (finì 64-69 al PalaPentassuglia), inaspettato ma incoraggiante.

Per Pancotto occorre continuità dopo il colpo a Milano: «Dobbiamo essere bravi a dare seguito alla nostra durezza mentale e agonistica per raggiungere l’obiettivo della salvezza. Con Brindisi sarà una partita dall’alto contenuto fisico e atletico».

Le armi da mettere in campo? «L’aspetto difensivo, sarà fondamentale. Dovremo essere aggressivi per tutta la durata del match, senza pause. Poi, in attacco, dovremo riuscire ad aprire il campo, con capacità di leggere e attaccare gli spazi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA