Colllegiale azzurro di ginnastica  Quattro comasche in corsa per Rio
Sofia Busato, di Como-Sagnino

Colllegiale azzurro di ginnastica

Quattro comasche in corsa per Rio

Erika Fasana, Elisa Meneghini, Martina Rizzelli e la giovanissima Sofia Busato al lavoro con il dt Casella

Rio è sempre più vicino per l’ItalComo. Le quattro stelle comasche della nazionale di artistica femminile (Erika Fasana, Elisa Meneghini, Martina Rizzelli e Sofia Busato) iniziano oggi a Brescia il secondo collegiale in preparazione per l’appuntamento olimpico.

Il direttore tecnico Enrico Casella ha convocato nove ginnaste (oltre alle “nostre”, Vanessa Ferrari, Carlotta Ferlito, Enus Mariani, Lara Mori e Tea Ugrin) che si tratterranno al PalAlgeco sino a sabato prossimo. Poi una settimana di allenamenti individuali nelle società di appartenenza e nel secondo fine settimana di luglio, la disputa dei campionati italiani assoluti. Dopo i tricolori sarà diramata la lista delle cinque titolari che voleranno a Rio.

Difficile per il momento indovinare le scelte di Casella, anche se la coppa del mondo di Anadia della scorsa settimana, qualche indicazione l’ha data. A partire dalla “rinascita” di Ferrari che è tornata in pedana dopo i problemi al tendine d’Achille ed ha subito intascato un bronzo, al corpo libero. Un risultato che potrebbe farle staccare un posto per le Olimpiadi. Stesso discorso per Busato. La quindicenne di Sagnino, al di là del brillantissimo quarto posto al volteggio (bronzo sfumato per 25 millesimi) ha dimostrato di saperci fare anche negli altri tre attrezzi. E’ la più “piccola” del gruppo delle probabili olimpiche, ma la campionessa della Polisportiva Fino Mornasco, vuole con tutte le sue forze essere presente in Brasile. Fondamentale per lei sarà l’esito degli italiani.. Anche se appare quantomeno difficile che Casella convochi per le Olimpiadi quattro comasche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA