Comense, giornata deludente Il migliore è Napolitano, ma 50°
Isaia Napolitano (Comense)

Comense, giornata deludente
Il migliore è Napolitano, ma 50°

Il team nerostellato ha bucato la seconda prova dei campionati nazionali Cadetti

Seconda giornata di gare a Roma per la seconda prova dei campionati nazionali Cadetti con tre atleti della Comense Scherma al via. Non è andata benissimo, con il migliore - Isaia Napolitano - che ha intascato la posizione numero 50 (con 224 iscritti e in classifica). Il piazzamento però, combinato con quello di Bari dello scorso ottobre, gli consegna il pass per partecipare alla seconda prova Giovani. E questo è sicuramente positivo. Gli altri due nerostellati in pedana, hanno chiuso al 149° posto con Mattia Colombo, mentre Pietro Torriero, ha salutato la compagnia già ai gironi.

Poca strada hanno fatto anche Giovanni Cavadini, Francesco Crotti e Lorenzo Muzi, impegnati a Rapallo nella 6a edizione del Trofeo Antico Castello, in ambito di spada maschile.

Torniamo a Roma ai tricolori Under 17. La fase a gironi ha visto Isaia Napolitano chiudere con 4 vittorie e una sconfitta (sfortunata, giunta per 4-5, che in un raggruppamento da sei, lo ha poi penalizzato nella posizione di partenza del tabellone ad eliminazione diretta). Mattia Colombo non è andato oltre le due vittorie (con 4 sconfitte), mentre Pietro Torriero ha chiuso con un bilancio di 1-5. I primi due hanno avuto accesso alla seconda fase di gara. Nel primo turno Colombo è partito malissimo contro Alfredo Villano (Lucana Potenza) con un parziale di 0-8: solo allora è riuscito a reagire ma troppo tardi con il match che è finito sull’8-15. Per lui l’importante è stato rientrare in gara dopo l’infortunio delle passate settimane.

Napolitano ha saltato la prima sfida, poi nel tabellone dei 128 ha incontrato Edoardo Gabrielli (Frascati). Il laziale inizialmente sembrava prendere il largo ma il nerostellato recuperava fino a portarsi in vantaggio di 4 stoccate. Sul 14-10 però si bloccava di nuovo e il punteggio giungeva al 14-14. Napolitano era bravo a mettere a segno la stoccata decisiva e ad imporsi per 15-14.

Nei trentaduesimi la posizione un po’ arretrata dopo i gironi presentava il conto al giovane comasco, che si trovava di fronte un avversario di primissimo livello, Gregorio Isolani (Fides Livorno). Napolitano non mollava ma chiudeva la sua gara sul 9-15.

La Comense Scherma torna da Roma senza medaglie, anche se nel femminile è arrivato il 5° posto di sabato di Carlotta Ferrari.

Sempre ieri era in programma a Rapallo anche una gara Prime Lame con Martina Borghetti e Lucio Luraschi che hanno tirato diversi assalti con la formula dei due gironi a composizione casuale senza classifica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA