Como, l’attaccante?  Solo dopo la sentenza
MARCO BANCHINI (Foto by Fabrizio Cusa)

Como, l’attaccante?

Solo dopo la sentenza

E la nuova punta non sarà annunciata, a quanto spiega la società, prima che si conosca definitivamente la categoria in cui si giocherà

Prima il verdetto del Tar, poi il nome dell’attaccante che il Como vuole ingaggiare per chiudere al meglio il suo mercato. E la nuova punta non sarà annunciata, a quanto spiega la società, prima che si conosca definitivamente la categoria in cui si giocherà. Anche se in realtà dovrebbe trattarsi più di una questione formale che sostanziale. Nel senso che il giocatore a quanto pare è già stato individuato, ma si attende di sapere in che categoria si giocherà.

«Se saremo in serie D dovrà rescindere il contratto e avviarne uno nuovo con noi – spiega Ninni Corda – altrimenti se saremo in serie C effettueremo un trasferimento diretto da società a società, con un accordo anche per la valorizzazione del giocatore». L’attaccante in questione dunque è evidentemente al momento tesserato con una società professionistica. «E noi se saremo ripescati in serie C avremo la possibilità di una proroga, speriamo di una decina di giorni, per operare regolarmente sul mercato». Insomma, bisognerà attendere qualche giorno per capire chi sarà la punta in questione. Sinora sono circolate pochissime indiscrezioni, che la società ha comunque smentito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA