Como Nuoto-Sori   Un “classico” da vincere
Martino Fusi al rientra dopo la squalifica (Foto by foto cusa)

Como Nuoto-Sori

Un “classico” da vincere

Pallanuoto A2 - Alle 19 a Muggiò un match che rievoca storiche sfide. In serie B la Pallanuoto Como cerca il riscatto a Modena

Serie A2 Como Nuoto

Più Fusi e meno Foti. Non è uno slogan elettorale, nemmeno un richiamo pubblicitario. Men che meno un suggerimento all’allenatore della Como Nuoto, Paolo Venturelli. Tra poche ore si disputerà il match tra la sua squadra e la Rari Nantes Sori, e se c’è una cosa di cui il tecnico non ha bisogno sono i suggerimenti sul da farsi. È semplicemente un aggiornamento della situazione della rosa, che non trova pace al suo interno e soprattutto non trova mai tutti i suoi giocatori più rappresentativi nella stessa partita.

Stasera alle 19, a Muggiò, Federico Foti dovrà sedere in tribuna liberando la calottina n.2. L’atteggiamento ritenuto aggressivo dagli arbitri nella parte finale del match perso ad Ancona, è costato a Foti la squalifica per un turno. Così, al rientrante Fusi, a sua volta fermato dal giudice sportivo la settimana precedente, segue ora questa nuova tegola, che si abbatte su una squadra chiamata oggi a centrare l’obbiettivo-vittoria.

Il calendario delle ultime sei giornate, oltre alla sfida odierna che ricorda le storiche battaglie degli anni passati, vede forse favorita la Como Nuoto rispetto agli amaranto. Il che significa che un successo metterebbe quasi definitivamente al sicuro i ragazzi di Venturelli da colpi di scena finali. Salvezza tranquilla è l’obiettivo.

Serie B Pallanuoto Como

Pallanuoto Como: ora è il momento di scuotersi, capire, reagire. Oggi i gialloblù sono in trasferta a Modena (inizio alle 17.30), la Sea Sub li ha battuti a Muggiò, in una delle tante giornate uguali alle altre e finite male.

A 6 turni dal termine, la Pallanuoto Como è penultima in piena zona playout, il match con gli emiliani non è dei più proibitivi ma è inutile dirselo: il mantra fin qui non ha funzionato. Bisogna serrare le file, trovare compattezza e puntare alla vittoria: ai veterani è richiesto un apporto qualitativo maggiore, ai giovani di non farsi prendere da un’ansia dannosa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA