Con un Fancellu così si può sognare Vince in uno dei templi del ciclismo
Alessandro Fancellu vittorioso sul traguardo di Sestriere

Con un Fancellu così si può sognare
Vince in uno dei templi del ciclismo

Impresa dello Juniores del Canturino: fa sua la Venaria-Sestriere

Se a definirlo «grandioso» è uno come il suo direttore sportivo Andrea Arnaboldi, normalmente piuttosto stringato nell’elargire complimenti a favore dei suoi ragazzi, è perché la vittoria colta ieri pomeriggio nel finale da Alessandro Fancellu (Club Ciclistico Canturino 1902) su Karel Vacek (Team Giorgi) sul traguardo del Sestriere ha davvero il sapore del grande gesto sportivo.

Tanti i corridori Juniores al via (89); numerosi i volti noti – tra gli altri, Andrea Piccolo e Samuele Rubino (Team Lvf) – che hanno tentato, invano, di rispondere all’attacco dei due transitati primo e secondo dopo 110 chilometri di corsa. A vincere, come detto, Fancellu, che ha fatto sua l’edizione 2018 della Venaria-Sestriere mettendo nel cassetto una vittoria davvero prestigiosa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA