Coppa Italia o Coppa Como? E a comandare sono le ragazze
Guenda Zaffanella (a sinistra) ed Erica Ceresa

Coppa Italia o Coppa Como?
E a comandare sono le ragazze

Poker comasco a Mantova: a Ceresa, Donadini e Zaffanella si aggiunge l’unico maschio (Nessi)

Si è vestita di rosa la prima prova della Coppa Italia Sprint e Sprint Race Tour di corsa d’orientamento. Hanno animato Mantova (Città Europea dello Sport 2019) con 850 concorrenti, impegnati nelle due giornate di gare, nonché esaltando il nostro trio delle meraviglie composto da Eleonora Donadini (Elite), Erica Ceresa (W19/20), Guenda Zaffanella (W17/18). Ideale “padre putativo” Carlo Nessi che, per completare il poker, si è imposto fra gli M75 portando a quattro i successi comaschi.

Decisamente una partenza sfolgorante e nella “Elite” si è vista una sontuosa Eleonora Donadini (Polisportiva Besanese). Nella classifica definitiva delle prove citate ha totalizzato il tempo di 15’21”. L’orientista di Valmorea ha staccato di 21” la trentina Francesca Taufer (Us Primiero) e di 42” la compagna di squadra Anna Caglio. Quarta (43”) Anna Giovanelli (PWT) e quinta (1’06”) una icona come Christine Kirchlechner (Sc Merano).

La Donadini sa eccellere su distanze diverse (da ricordare un titolo tricolore Long due anni fa nella Foresta di Cansiglio) e già al suo debutto nella Sprint era andata a segno. «Durante la fase di preparazione – confessa – ho lavorato molto sulla velocità di corsa che mi ha permesso di vincere qui a Mantova».

Sotto l’aspetto emotivo la gara più spettacolare (per quanto ci coinvolge più direttamente) è risultata quella della categoria W19/20, con Erica Ceresa (OriComo) spuntarla sul filo di lana nei confronti di Alice Selem (Erebus Vicenza). Appena un secondo (17’27”/17’28”) a dividere le due contendenti. Per il bronzo si è presentata Bianca Chiusi (Besanese) con il riscontro cronometrico di 17’42”.

Molto più netta l’affermazione della consocietaria Guenda Zaffanella che, in W17/18, ha terminato la sua solitaria cavalcata con il crono di 16’10”. Ha staccato di 44” Caterina Dallera (Polisportiva Punto Nord) e lasciato più lontana Karin Sanna (17’31”, Usd San Giorgio). Poker calato dal sempre gagliardo Carlo Nessi (Varese Orientamento) sfilato sul traguardo in 15’ netti fra gli M75 e inflitto ben 3’24” a Nicolò Zuffi (Semiperdo Or. Maniago).

Terzo gradino del podio per Monica Maneo (15’53”, OriComo) e per il rovellese Angelo Bozzola (12’28”, Besanese) fra le Esordienti e gli M55. Gare vinte da Stella Varatti (12’20”, Eridano Adventure) e Oleg Anuckin (11’53”, Terlaner). Settima in W35 la montanese Barbara Giuganino (19’02”, Besanese) e prima (16’34”, Lisa Galvan (Mareno Orientamento). Altri comaschi in lizza che si sono battuti caparbiamente ma senza figurare nel novero dei protagonisti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA