Corda: «Stringiamo un patto   tra il Como e i suoi tifosi»
Ninni Corda, direttore tecnico del Como, si appella ai tifosi azzurri perché tornino numerosi anche al Sinigaglia

Corda: «Stringiamo un patto

tra il Como e i suoi tifosi»

Il direttore tecnico azzurro è in versione positiva: «Il nostro pubblico è stato eccezionale anche a Sesto. Lasciamo fuori tutti i discorsi polemici legati alla società e cerchiamo insieme di fare il bene della squadra».

È un Ninni Corda in versione super positiva. Stato d’animo non frequente per il direttore tecnico del Como, che spesso anche nei momenti più brillanti tende a frenare gli entusiasmi. Niente critiche, o quasi - «dovevamo evitare quei due gol, è lì che si deve migliorare» -, invece stavolta. Anzi, ottimismo a manetta.

Il richiamo, in un certo senso, è al pubblico. Che in queste prime domeniche di campionato ha lasciato desolatamente semivuoti gli spalti del Sinigaglia. «Eccezionali i nostri tifosi anche a Sesto, per spingere la squadra alla vittoria sono stati fondamentali. Ecco, io chiedo a tutti che questo rapporto squadra-pubblico diventi un patto forte, lasciando fuori tutti i discorsi polemici legati alla società. L’appoggio della gente è importantissimo, io invito veramente tutti a venire allo stadio e stare vicino a chi è in campo. Dieci anni fa, quando ero io in panchina, la gente ci ha sostenuto tanto anche quando i risultati erano negativi, anche se era delusa. Oggi non c’è nemmeno la delusione, e l’unione squadra-pubblico può essere un’arma fondamentale, soprattutto ora che sono in arrivo settimane cruciali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA