Corno, buon sangue non mente È nella Nazionale di 3 contro 3
Alessandro Corno

Corno, buon sangue non mente
È nella Nazionale di 3 contro 3

Convocazione a sorpresa per il tiratore comasco: andrà alle qualificazioni a Portorico

Convocazione a sorpresa per Alessandro Corno - figlio di Aldo, già coach della grande Comense e ct della femminile - nella Nazionale Open di basket 3 contro 3, che il 4 e 5 maggio disputerà a San Juan (Portorico) le gare di qualificazione al Mondiale in programma a giugno ad Amsterdam (Olanda).

Guidati dal c.t. Capobianco, gli azzurri affronteranno nell’ordine Germania, Nigeria e la testa di serie Francia; nell’altro girone Australia, Portorico, Repubblica Ceca e Romania. Tra le otto squadre solo le prime tre classificate accedono alla fase finale, alla quale è già qualificata l’Italia femminile campione del mondo in carica.

Proprio ieri sera Corno è sceso in campo con la sua Piadena a Cermenate nel campionato di C Gold. Cresciuto nelle giovanili di Cantù, il tiratore 27enne di Casnate con Bernate ha giocato nella nostra zona a Como in B2 e a Senna e Rovello in C2. Poi campionati importanti a Legnano, Desio (Dnb), Bernareggio, Saronno, Nerviano (C Gold), fino all’approdo quest’anno nell’ambiziosa Piadena dove ha un ruolo da protagonista.


© RIPRODUZIONE RISERVATA