Culpepper e Bolshakov Riabbraccio in Ucraina
Randy Culpepper e Kirill Bolshakov (a destra) (Foto by Butti)

Culpepper e Bolshakov
Riabbraccio in Ucraina

La guardia che fece innamorare Gerasimenko ha firmato per il Prometey guidato dall’altro ex Cantù

«Non sarei il giocatore che sono se non fosse stato per coach Bolshakov. Quando sono uscito dal college mi ha dato l’opportunità di disputare le mie prime due stagioni da professionista in Ucraina. Abbiamo avuto molto successo come squadra e ho avuto molto successo come singolo per merito suo. Anche per questo essere parte di Cantù è stata una decisione facile». Furono le prime parole di Randy Culpepper quando arrivò a Cantù due stagioni fa.

L’americano, accostato nei giorni scorsi ancora a Cantù e a Capo d’Orlando di coach Sodini, ha scelto l’Ucraina: giocherà nel Prometey, formazione della città di Kamianske, con ds – guarda caso – proprio dal Kirill Bolshakov.

Lo ha comunicato ufficialmente la sua agenzia, la Inception Sports. Culpepper, guardia esplosiva che fece innamorare Cantù – era un “pallino” di Gerasimenko, mise a segno 17.2 punti media – torna così in Ucraina, dove ha già giocato per due anni al Ferro-Zntu: detiene il record di punti segnati, 50, in una sola gara. Lo scorso anno ha giocato in Sud Corea.


© RIPRODUZIONE RISERVATA