Da Red October a San Bernardo Sponsor della Pallacanestro Cantù
Nuovo sponsor per Cantù (Foto by Butti)

Da Red October a San Bernardo
Sponsor della Pallacanestro Cantù

Accordo siglato con l’azienda di acque minerali. Popov: «Inizia una nuova era»

Cantù non solo vive, ma prosegue a ritmo serrato l’attività anche fuori dal campo. E di questi momenti, infatti, la notizia di un nuovo mai sponsor per la squadra di serie A.

Sulle maglie dei biancoblù, infatti, dal derby di domenica 9 dicembre al PalaBancoDesio con l’Armani Milano farà il suo esordio il nuovo marchio Acqua San Bernardo, acqua minerale da sempre vicina alle squadre della provincia di Como (dal calcio al volley).

Nel primo pomeriggio, un comunicato della società ha ufficializzato l’accordo.

«Oggi per Pallacanestro Cantù e tutti i suoi tifosi inizia una nuova era» ha commentato Roman Popov, Amministratore Unico del club. «Un nuovo ciclo, che vedrà la nostra gloriosa squadra denominata “Acqua S.Bernardo Cantù”, da iniziare con grande entusiasmo. Quello stesso entusiasmo che si era perso negli ultimi tempi e che ora va ritrovato assolutamente. La nostra società ha bisogno della passione dei canturini e con questa gradita notizia spero che la fiamma biancoblù possa tornare ad accendersi in ognuno di loro. Ringrazio la famiglia Biella per la fiducia e per l’opportunità accordataci. Un grazie doveroso va anche ai collaboratori di Pallacanestro Cantù per aver portato in tempi brevissimi un nuovo title sponsor. Non è stato facile ma la serietà del nuovo progetto ha già portato i primi frutti».

«Sono sempre stato un grande tifoso della Pallacanestro Cantù – ha raccontato Antonio Biella, direttore generale di S.Bernardo Spa – e la mia grande passione per il basket è nata sugli spalti del Pianella, dove ho assistito alla mitica finale di Coppa Korac contro il Real Madrid con in campo i vari Marzorati, Rossini, Mannion e Bosa. Sono fermamente convinto – ha concluso Antonio Biella - dell’importanza del patrimonio sportivo che riveste la Pallacanestro Cantù, un plus non solo per Cantù, Como e la Brianza, ma per tutta la Lombardia e l’Italia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA