De Vecchis aggiunge difficoltà per puntare alle Olimpiadi
Tommaso De Vecchis alle parallele

De Vecchis aggiunge difficoltà
per puntare alle Olimpiadi

Momenti clou della stagione per l’atleta di Cermenate: «Alla sbarra e alle parallele sto lavorando molto duro»

L’obiettivo di Tommaso De Vecchis è quello di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Siamo ancora lontani, ma l’artistica maschile ha in programma due appuntamenti - i campionati italiani assoluti di Meda del 14 e 15 settembre e il mondiale di Stoccarda ad ottobre – che daranno indicazioni importanti su chi potrà indossare la maglia azzurra in Giappone.

Il cermenatese (27 anni) vuole far bene nei Tricolori e quindi convincere i vertici tecnici che ha le qualità per far parte della squadra che in Germania, agli iridati, si giocherà un posto per Tokyo.

Ovviamente però servono anche gli esercizi giusti e De Vecchis ci sta lavorando. «Al cavallo con maniglie ho un esercizio nuovo con un coefficiente di partenza di 16, molto elevato, che mi può permettere di essere tra i migliori in Europa -spiega -. Sulla sbarra poi sto lavorando molto e in modo approfondito e alle parallele ho inserito un movimento nuovo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA