De Vecchis vicino al traguardo Ma Frigerio lo supera al cavallo
Tommaso De Vecchis in azione

De Vecchis vicino al traguardo
Ma Frigerio lo supera al cavallo

Uno accarezza il Tricolore di A1 e l’altro non delude in gara a Padova

Tommaso De Vecchis e la Ginnastica Salerno sono ad un passo dallo scudetto bis. I campani hanno vinto anche la seconda tappa del campionato di serie A1 di artistica maschile, a Padova, ribadendo la supremazia. De Vecchis e compagni hanno però dovuto abbattere la resistenza della Pro Carate Brianza, alla fine staccata solo di 15 centesimi.

Tra i brianzoli in pedana il lipomese Tommaso Frigerio che ha dato vita un derby con l’amico ed ex compagno di squadra alla Gioy. Nella prova femminile Elisa Meneghini ha rinviato ancora il rientro in gara, nonostante fosse annunciata la sua presenza al volteggio. Nella A2 maschile grazie alle buone prestazioni dei comaschi Davide Oppizzio (12,150 al corpo libero e 12,050 alle parallele) e Fabio Bianchi (13,400 al corpo libero e 12,900 al volteggio) la Ginnastica Meda chiude al 5° posto e mette le mani sulla permanenza nella categoria. 10° la Ghislanzoni Lecco con Elia Maccagnan che ha messo a referto un 11,800 al volteggio.

La Ginnastica Salerno ha fatto più fatica, rispetto alla prima tappa di Busto Arsizio, per intascare il primo posto nella seconda sfida della serie A1. I campani hanno dovuto ribattere colpo su colpo alla Pro Carate, che non ha mollato, sino all’ultimo esercizio.

È stata lotta su ogni attrezzo ed anche i decimi alla fine sono stati determinanti. Tommaso De Vecchis ha portato quattro esercizi, tutti eseguiti in maniera positiva.

Sicuramente il migliore è stato quello alle parallele, dove ha ottenuto il punteggio di 13,350. Di poco sotto al tredici, anche la sbarra con il cermenatese che è stato ripagato dalla giuria con un 12,950. Il comasco si è messo in luce anche nel cavallo con maniglie che è uno dei suoi attrezzi preferiti. 12,750 lo score che ha messo a disposizione della squadra.

Un po’ sotto tono il corpo libero, dove De Vecchis ha ottenuto un 11,850, punteggio basso per le sue potenzialità. Tommaso Frigerio è salito una sola volta sulla pedana del PalaKioene di Padova. Ma la sua prestazione è stata coinvolgente e molto positiva. Con il punteggio di 13,300 al cavallo con maniglie, ha vinto il derby con l’amico De Vecchis.

Il lipomese si è preso anche un’altra soddisfazione, non da poco:il suo infatti è stato il terzo score in assoluto al cavallo. Meglio del comasco hanno fatto solo Nicola Bartolini con 13,850 e Stefano Patron con 13,450. La serie A adesso va in sosta sino al 5 maggio quando a Firenze, nell’ultima tappa, saranno assegnati gli scudetti e sancite le promozioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA