Di Carlo: «Battuto Cantù con una grande difesa»
Niente da fare per Cantù a Capo d’Orlando (Foto by Butti / Pozzoni)

Di Carlo: «Battuto Cantù
con una grande difesa»

Il coach di Capo d’Orlando dopo il clamoroso 96-53: «I ragazzi hanno fatto quello che avevo chiesto»

Entusiasmo alle stelle in casa Orlandina Basket. Coach Di Carlo è raggiante dopo lo straripante successo per 96-53 sulla Red October Cantù: «Voglio andare indietro di dieci mesi – esordisce l’allenatore paladino -. Era la mia seconda partita da capo allenatore con Capo d’Orlando e giocavamo in esterna, proprio contro Cantù. Tutti, quel giorno, dicevano che eravamo una banda. Da quella partita di Cantù è passata tanta acqua sotto i ponti e stavolta si è visto».

Il segreto della vittoria? Presto detto: «Avevo chiesto alla squadra di esprimere difesa, quel fondamentale che nelle prime partite della stagione ci è mancato maggiormente, e i ragazzi lo hanno fatto, sfruttando il lavoro difensivo per sfruttare al massimo la nostra velocità e qualità in campo aperto. La dedica per questa vittoria va ai tre ragazzi del nostro roster che al momento sono infortunati: Berzins, Perl e Nicevic, che sono sempre vicini alla squadra. Questo gruppo è eccezionale, i veterani hanno grande disponibilità nell’allenarsi con i più giovani, nel farli crescere, nell’aiutarli a maturare nel minor tempo possibile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA