Dilettanti, buona la prima  Stop per tre squadre
Foto azione Città di Cantù (Foto by lariosport lariosport)

Dilettanti, buona la prima

Stop per tre squadre

Giovanile Canzese-Valmalenco e Novedrate-Virtus Cermenate (Seconda H) sono state rinviate

Quella appena passata è stata la prima domenica di campionato nei dilettanti, dopo più di sette mesi di stop e il primo assaggio delle gare di coppa. E si può dire che – in mezzo a comprensibili paure e preoccupazioni, che ci sono tutt’ora – sia andato quasi tutto bene. Le squadre comasche che dovevano scendere in campo lo hanno fatto tutte, con tre eccezioni: Giovanile Canzese-Valmalenco era stata rinviata già venerdì (per una positività nella formazione sondriese), mentre nella convulsa giornata di sabato c’è stato il rinvio di Novedrate-Virtus Cermenate (Seconda H). Tutto è nato dalla positività di un giocatore del Don Bosco, squadre che la settimana precedente aveva giocato in Coppa contro il Novedrate. «Abbiamo atteso inutilmente per tutta la giornata di sabato una chiamata dall’Ats, che ci dicesse se potevamo giocare – spiega il ds Manuel Carrara – finchà abbiamo chiamato noi la federazione che si è presa la responsabilità di rinviare la gara». Novedrate che è però pronto a tornare in campo: «L’Ats alla fine ci ha contattato lunedì mattina, dicendoci che per noi non c’era rischio e che potevamo tornare ad allenarci». Insomma, qualche situazione ancora al limite c’è, e non da escludere che possa ripetersi nelle prossime settimane: bisogna capire come gestire positività di un calciatore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA