È “Alta Tensione” all’Interlaghi. Con la firma del comasco Spata

L’H22 di De Felice, armatore milanese, conquista il Campionato invernale di Lecco

È “Alta Tensione” all’Interlaghi. Con la firma del comasco Spata
“Alta Tensione” e Roberto Spata vincono l’Interlaghi
(Foto di foto galeppi)

È l’H22 dello skipper armatore milanese Alessandro De Felice del Circolo Bellano, il vincitore assoluto, oltre che di classe, del 48° Campionato Invernale Interlaghi di vela, concluso ieri nel Golfo di Lecco, con le tre prove programmate in favore di vento, grazie al solito “tivano” da nord di intensità tra 10 e 15 nodi.

De Felice questa volta si è affidato alla professionalità del sei volte campione del mondo comasco Roberto Spata nel ruolo di tattico del suo H22 “Alta Tensione” , per correggere il secondo ed il terzo posto della prima giornata (poi scartati, come da regolamento quali peggiori risultati) e infilare sette vittorie di fila, sino alla conquista del Trofeo Autocogliati Volkswagen.

In barca con Roberto Spata alla tattica e Alessandro De Felice al timone, anche suo figlio Francesco nel ruolo di tailer, la moglie Alessandra come co-tailer e drizze, in alternanza con il comasco Fabio Proverbio.

Sui rimanenti gradini del podio due barche comasche dell’Aval Cdv di Gravedona. Medaglia d’argento per “Ita 137 Racing Accademy” di Maddalena Rossi e medaglia di bronzo – “Black Fish” di Lorenzo Mottura.

Nella giornata finale ottimo recupero di “Bruschetta Guastafeste” della skipper canturina Sonia Ciceri, che guadagna una posizione, scattando dal terzo al secondo posto finale nella classe J24.

Secondo gradino del podio anche per “Maria Adele” di Eugenio Maria Bischi dell’Aval Cdv nella classe Fun. Infine un’altra medaglia di bronzo comasca: quella del First 211 “Beatrice” di Gianluigi Valli del Marvelia Dongo, che ha sempre mantenuto una gestione di gara regolare nella classe Orc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA