E Simoncini è stato di parola Una Giulia per il Nurburgring
Mauro Simoncini (al centro) spiega le caratteristiche della sua Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

E Simoncini è stato di parola
Una Giulia per il Nurburgring

Il costruttore comasco sarà in gara nella celebre 24 Ore.

Mauro Simoncini ha mantenuto la parola. Proprio nel giorno in cui l’Alfa Romeo ha celebrato l’importante traguardo dei 110 anni dalla sua nascita, il pilota costruttore comasco ha presentato con la Scuderia del Portello a Saronno l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio di sua proprietà e con la quale parteciperà alla 24 Ore del Nurburgring in programma dal 24 al 27 settembre , in equipaggio con Ugo Vicenzi, Alberto Carobbio e Bruno Barbaro.

L’ultima partecipazione alla mitica kermesse tedesca di una vettura della Casa del Biscione risale a 17 anni fa, ma questa non è la sola coincidenza che rende straordinario l’evento. L’auto realizzata a Valmorea da Simoncini con i suoi collaboratori di Lanza Motorsport, infatti, è la prima Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio esistente al mondo appositamente allestita per le competizioni.

«La produzione di serie è di quattro anni fa – spiega lo stesso Mauro Simoncini - e io ho voluto fare la prima versione da corsa in anteprima mondiale, ricorrendo quest’anno il 35° di Lanza Motorsport e a 20 anni dalla mia prima partecipazione alla 24 Ore del Nürburgring. È stato nel 2000 con l’Alfa 155 V6 2500 cc., con i colori della Scuderia del Lario, assieme ad Enrico Guggiari, Ernesto Saccomanno e Luciano Dal Ben. Non fu un successo l’esordio, ma segnò l’inizio della mia presenza sul leggendario tracciato del Nordschleife per la gara di durata per vetture da Turismo e Gran Turismo tra le più famose nel mondo delle corse e che quest’anno segnerà la mia sedicesima presenza personale con diverse vetture e la diciannovesima come Lanza Motorsport».


© RIPRODUZIONE RISERVATA