Ecco la santa alleanza  tra Arosio e Picco Lecco
La formazione della Picco Lecco che era in testa al campionato di serie B1 prima dello stop

Ecco la santa alleanza

tra Arosio e Picco Lecco

Passo avanti per il club comasco di pallavolo femminile. Il ds Gnocchi: «Il nuovo rapporto prevede uno stretto coordinamento tra tecnici, preparatori e dirigenti».

Un’alleanza volta a far crescere gli staff tecnici e, di conseguenza, a valorizzare le squadre giovanili. È quanto hanno avviato la Pallavolo Arosio e la Picco Lecco, che per la stagione 2020-2021 lavoreranno gomito a gomito decise a costruire un bacino comune all’interno del quale sviluppare giovani promesse.

Lorenzo Gnocchi, direttore sportivo della società brianzola, individua nella volontà di «migliorare la nostra proposta per lo sviluppo del settore giovanile verso un percorso di formazione tecnica che consenta alle proprie atlete di proseguire la propria esperienza sportiva fino a categorie superiori» uno dei due motivi che hanno spinto Arosio ad abbracciare la Picco. L’altro, ovviamente, riguarda la «formazione delle categorie senior per la preparazione tecnica e atletica verso prestazioni di livello», formula che non nasconde il desiderio di buttare il cuore oltre l’ostacolo e, così facendo, dimenticare quanto prima possibile la stagione tutt’altro che esaltante vissuta fino a qualche mese fa.

Come Arosio, la Picco abbraccia tutte le categorie, dal minivolley fino alle serie regionali; la differenza, semmai, sta nella prima squadra, con la prima che parteciperà al campionato di serie C e la seconda, invece, proiettata a un torneo di vertice in serie B1, così come del resto è stato nel corso dell’ultimo anno. Il percorso tracciato tra le due società prevede «uno stretto coordinamento tra tecnici, preparatori e dirigenti», che in fase iniziale riguarderà principalmente le formazioni di C e le categorie Under 17 e 19.

Se tutto dovesse andare come ci si auspica, il passo successivo sarà quello di «allargare la collaborazione in modo sempre più stretto e costruttivo per il futuro», con il proposito che l’abbraccio tra le due società non debba fermarsi la prossima primavera, ma possa proseguire con reciproca soddisfazione ben oltre al primo anno di sperimentazione. Tra le varie iniziative comuni non mancheranno «attività diverse come tornei, camp estivi e simili»; ciò, con l’obiettivo dichiarato di «fornire preparazioni e stimoli di tutto rispetto, aprendo la strada di crescita per tutte le nostre atlete», conclude il direttore sportivo di Arosio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA