Felleca tuona sulla C  «Basta iscrizioni farsa»
ROBERTO FELLECA (Foto by Fabrizio Cusa)

Felleca tuona sulla C

«Basta iscrizioni farsa»

«Trovo queste situazioni profondamente ingiuste. È incredibile che società come la nostra, che lavorano bene debbano aspettare queste vicende»

Un lungo elenco di società che hanno chiesto di iscriversi, nonostante abbiano ancora tanti problemi da risolvere. Situazioni che rischiano di sfociare in penalizzazioni, anche pesanti - ieri è arrivata la sentenza del Tribunale federale per il Foggia, che nonostante gravi irregolarità amministrative non sarà estromesso dalla serie B ma avrà ben quindici punti di penalità -, un quadro ancora da definire nel suo complesso per quanto riguarda la serie C. E il Como alza la voce. In particolare lo fa l’ad biancoblù, Roberto Felleca. «Trovo queste situazioni profondamente ingiuste - afferma -. È incredibile che società come la nostra, che lavorano bene e che si sono conquistati sul campo la vittoria dei playoff, debbano aspettare l’esito di queste vicende prima di poter programmare la propria stagione. Ci sono società straindebitate, club che non hanno presentato nei tempi giusti quello che era richiesto, che andando avanti nel professionismo rischiano di sprofondare ancora di più. E società come il Como che devono vivere la difficoltà di programmare il proprio futuro, come sta capitando ora a noi, senza nessuna certezza. Non c’è rispetto per chi lavora bene, è un sistema sbagliato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA