Festa del canottaggio comasco  con il presidente Abbagnale
Foto di gruppo con Abbagnale (Foto by Maurizio Casarola)

Festa del canottaggio comasco

con il presidente Abbagnale

Un grande evento dal grande significato. Una passerella dove idealmente è transitato anche il Centro Remiero di Pusiano

È stata la festa del canottaggio comasco. Una serata organizzata dal Panathlon con la visita del presidente federale Giuseppe Abbagnale alla presenza di tutte le società e gli atleti di spicco del nostro movimento. Un grande evento dal grande significato. Una passerella dove idealmente è transitato anche il Centro Remiero di Pusiano, il nuovo centro motore del movimento del remo. Protagonista e mattatore è stato Giuseppe Abbagnale. Il capovoga del “2 con” vincitore di un paio di titoli olimpici e svariati mondiali conquistati nei bacini di gara di tutto l’emisfero, magari non ha mai dato l’impressione in passato d’essere un personaggio di tante parole. Invece, il campione che assieme al fratello Carmine e al timoniere Peppino di Capua ci ha fatto tante volte gioire e inorgoglire d’essere italiani, durante la serata aperta anche ai non soci panathleti, il brillante (da sei anni) presidente della Federazione Italiana Canottaggio, ha sciorinato ricordi e aneddoti a profusione riguardo la sua ineguagliabile carriera sportiva. Larghi sorrisi da parte del presidente Panathlon, Achille Mojoli, e di Enzo Molteni della “Lario” che s’è prodigato per portare da Castellamare di Stabia fino a Como la gloria nazionale del canottaggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA