Galia risponde a Corda  «Attaccati ingiustamente»
ROBERTO GALIA (Foto by Fabrizio Cusa)

Galia risponde a Corda

«Attaccati ingiustamente»

«Non è vero che noi non abbiamo aiutato la prima squadra. E’ falso. Abbiamo sempre messo a disposizione tutti»

Roberto Galia ha voluto rispondere alle critiche di Ninni Corda: «Ho letto le dichiarazioni di Corda e ci sono rimasto male. Sono profondamente amareggiato. Non è vero che noi non abbiamo aiutato la prima squadra. E’ falso. Abbiamo sempre messo a disposizione tutti. Ma poi, quando non c’erano le condizioni per farlo, per problemi vari, al società mi ha scavalcato contattando direttamente i giocatori. Grave. Come quando ha mandato tre ragazzi in prova a Cagliari, operazione su cui avevo delle perplessità. Ci sono stati degli scontri, uno particolarmente duro a novembre. Non è stato facile. E comunque mi si chiede se noi molliamo. Noi non molliamo. Al limite ci cacciano. Se ci confermano? Parlo per me: resto solo se si fa il bene del settore giovanile del Como. Quando sono arrivato, 10 anni fa, c’era l’attività di base separata da tutto e il settore giovanile appaltato fuori. Ecco, in quel caso non potrei mai lavorare per il Como».

© RIPRODUZIONE RISERVATA