Gattuso non snatura il Como «Sempre in campo per vincere»
L’esultanza di Gliozzi (a sinistra), Iovine e La Gumina (a destra) (Foto by Cusa)

Gattuso non snatura il Como
«Sempre in campo per vincere»

Stasera la sfida di Cittadella, azzurri con tante assenze

La sconfitta di Monza e il pareggio con il Parma non hanno cambiato quello che la classifica diceva sino a quel punto. Cioè che il Como, dalla sesta giornata in poi, superate le tre sconfitte consecutive, è e continua a restare la squadra più forte del campionato.

Quella che ha fatto più punti, diciotto nelle ultime nove gare. È la squadra che, insieme al Brescia, ha vinto di più. Ed è in assoluto quella che ha segnato di più.

Sono presupposti che devono tenere alto il morale e salda la consapevolezza di mister Gattuso e dei suoi ragazzi, anche di fronte a momenti e situazioni non semplici.

Ma i numeri dicono, e continuano a dire, che in questa B il Como ci sta benissimo. «E andremo a Cittadella come sempre, per provare a vincere, per fare la nostra gara convinti dei nostri mezzi».

Perso Chajia, ancora senza Cerri squalificato, ancora senza Varnier alle prese con i postumi di una botta al piede e Cagnano – debilitato da un attacco di febbre, ma assolutamente negativo al Covid come tiene giustamente a chiarire la società per evitare dubbi -, il rammarico di Gattuso è proprio quello «di non poter fare le scelte in piena libertà in base alle caratteristiche dell’avversario viste queste assenze, ma non prendiamo alibi, le alternative ci sono e come sempre le troveremo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA