Gentile: «Io mai scorretto»
Claudio Gentile

Gentile: «Io mai scorretto»

Oggi presenta il libro “E sono stato Gentile” alle 18 alla libreria Ubik di Piazza San Fedele a Como

l titolo è tutto un programma. “E sono stato Gentile”: l’autobiografia di Claudio Gentile che, dopo 5 mesi di incontri allo Yacht Club di Como con il coautore (il giornalista Alberto Cerruti), l’ex grande difensore (e possibile grande allenatore) ha mandato alle stampe. E che presenta oggi, alle 18 alla Ubik di Como. Un messaggio in controluce: macché cattivo!, come lo tramandano gli inglesi, che lo avevano piazzato in vetta (vabbeh, terzo) alla classifica dei giocatori più duri di tutti i tempi. La scusa per ribadire la figura di un giocatore e un uomo corretto, al di là di facili stereotipi.

Partiamo dal titolo?

Dice molto.

«Mi è sembrata una bella idea. Quando vidi quella classifica, che mi indicava tra i più cattivi di sempre, non ci volevo credere. Ohè: io sono stato espulso una volta sola, e per un fallo di mano in Coppa Campioni, contro il Bruges. Mai per gioco scorretto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA