Gerasimenko è ancora operativo  Comtec, Cantù si è messa in regola
Dmitry Gerasimenko sembra osservare ciò che sta accadendo in questo delicato periodo a Cantù

Gerasimenko è ancora operativo

Comtec, Cantù si è messa in regola

Rinnegato nei fatti l’annunciato disimpegno del patron. La dirigenza è in imbarazzo. Una cordata abruzzese ha formalizzato l’interesse ad approfondire la trattativa per l’acquisto

Una certezza, una promessa e un interrogativo contraddistinguono queste ultime ore in casa Pallacanestro Cantù.

La certezza è che il club entro il termine imposto (lunedì) non dovrà temere le verifiche della Comtec avendo ottemperato alle richieste e ai pagamenti.

La promessa è quella che giunge da una cordata di imprenditori abruzzesi che proprio ieri ha formalizzato l’interesse per un’apertura più approfondita di dati e informazioni (la cosiddetta due diligence) inerenti la trattativa per l’eventuale acquisizione della società.

L’interrogativo, infine, è quello legato a Dmitry Gerasimenko, il quale ufficialmente da tempo non ha più alcun tipo di rapporto con chi frequenta la sede del club a Cermenate, ma che intanto si sta muovendo sul mercato (sono stati alcuni agenti a metterne al corrente Andrea Mauri e compagnia) spiazzando coloro che in quest’ultimo mese si sono prodigati per mettere una pezza a una situazione drammatica convinti della reale uscita di scena del patron russo, che ora tanto reale non appare più...

Tutti i particolari sulla Provincia di sabato 15 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA